India

Un forte contrasto di colori vivi che spiazza, sorprende e attira, per restare per sempre impresso nel cuore.

Tours

  • Dieci giorni da monaco è un’esperienza spirituale buddhista lanciata da Conscious Journeys in collaborazione con il monastero di Palpung Sharapling.
    Il tour offre un’opportunità unica nella vita, perché non solo consente di visitare luoghi sacri, ma anche di apprendere direttamente i preziosi insegnamenti del Buddhismo Tibetano. Più che di semplice tour, può essere considerato un programma di apprendimento esperienziale…

    Da 1590/persona
  • Un tour non adatto a tutti, solo per viaggiatori esperti che vogliano approfondire la cultura e le pratiche del buddismo tibetano.

    Da 1360/persona

Descrizione

“Chi ama l’India lo sa: non si sa esattamente perché la si ama. E’ sporca, è povera, è infetta; a volte è ladra e bugiarda, spesso malodorante, corrotta, impietosa e indifferente. Eppure, una volta incontrata non se ne può fare a meno. Si soffre a starne lontani. Ma così è l’amore: istintivo, inspiegabile, disinteressato.
Innamorati, non si sente ragione; non si ha paura di nulla; si è disposti a tutto. Innamorati, ci si sente inebriati di libertà; si ha l’impressione di poter abbracciare il mondo intero e ci pare che l’intero mondo ci abbracci. L’India, a meno di odiarla al primo impatto, induce presto questa esaltazione: fa sentire ognuno parte del creato. In India non ci si sente mai soli, mai completamente separati dal resto. E qui sta il suo fascino”.

(Tiziano Terzani)

Meglio di come lo esprime Tiziano Terzani non si riesce a comunicare cos’è l’India. Una magia di vitalità e spiritualità, di colori e contrasti che lascia spiazzati e sorpresi, coinvolge e respinge, affascina e rimane nel cuore per sempre.
Dall’Himalaya all’Oceano Indiano si incontrano una vastità di panorami e ricchezze naturali che circondano un popolo con una storia antichissima che ha donato al Mondo templi, palazzi e monumenti tra i più eccezionali da ammirare. Una cultura millenaria in continuo mutamento, dove il vecchio diventa nuovo e il nuovo si mescola col vecchio.

Info Importante

  • COLPO D’OCCHIO: il suo simbolo – il il Taj Mahal; santoni e monaci; i colori delle sari delle donne e dei turbanti degli uomini; cammelli e incantatori di serpenti; città colorate; foreste di manghi di centinaia di varietà; laghi e fiumi sacri; Bollywood e i suoi personaggi; giovani in carriera; numerosi templi per innumerevoli dei; cerimonie ancestrali; il caos allegro delle città e la pace nelle campagne; il fascino tropicale del Kerala; la sacralità del Gange.
  • QUANDO ANDARE IN INDIA: Il clima varia molto da regione a regione, il monsone provoca piogge abbondanti da luglio a settembre/ottobre. Il periodo migliore per visitare l’India va da dicembre a marzo, quando è più fresco e generalmente più sereno. Nel Kashmir e nel Ladakh invece è consigliato viaggiare tra giugno e settembre.
  • DOCUMENTI: Passaporto con validità residua di almeno 6 mesi; necessario il visto da richiedere presso consolati o ambasciate in Italia, il modulo di richiesta si trova esclusivamente online sul sito http://www.indianvisaonline.gov.in/visa/.
  • SALUTE: Nessuna vaccinazione obbligatoria eccetto febbre gialla per viaggiatori provenienti da Africa, America Latina, Papuasia e Nuova Guinea.
  • LINGUE: Sono utilizzate moltissime lingue e dialetti, l’hindi e l’inglese sono quelle ufficiali.
  • VALUTA: Rupia indiana.
Top