Sri Lanka

L'isola splendente, un'immersione nella natura e nell'antica storia del suo popolo.

Tours

Descrizione

Lo Sri Lanka è un’isola verde e fertile, selvaggia nella maggiore parte e con una biodiversità sorprendente: in uno spazio ristretto è un concentrato di varietà geografica, climatica e naturale propria di un intero continente più che di un’isola. “Venerabile isola che risplende” è il nome che il suo popolo gli ha dato nel 1972, dopo essere stata chiamata con vari nomi, attribuitegli da altri popoli: Taprobane gli antichi greci; Serendib gli arabi (“serendipità”, termine che si riferisce alla scoperta accidentale e felice di qualcosa di bello e buono); Ceilão i portoghesi; Ceylon gli inglesi. E davvero risplende questa terra, grazie al verde che la ricopre, alle onde dell’oceano, alle candide stupe buddiste, ai colorati sari delle donne, ai variopinti templi induisti… Un Paese che con forza e solidarietà è riemerso dopo 26 anni di guerra civile e dopo il tragico tsunami del 2004. E’ riemerso anche grazie ai numerosi viaggiatori che ogni anno arrivano per conoscerne la storia antica e recente, per ammirare la sua straordinaria natura, per godere della cordiale ospitalità del suo popolo. Ma è riemerso soprattutto grazie al sostegno reciproco e alla generosa cooperazione tra i suoi abitanti, guidati dall’idea di fratellanza e aiuto del prossimo che deriva dalla filosofia buddista.

Info Importante

  • COLPO D’OCCHIO: Risaie, palme, colline verde smeraldo tappezzate con piante di tè, spesse giungle che occultarono tesori archeologici per secoli. Un centinaio di vertiginose cascate che rinfrescano i boschi di montagna, spiagge infinite di palme di cocco. Pescatori acrobati e tessitori abili. Edifici antichi di duemila anni, alberi sacri, stupe, statue di Buddha. Pavoni, bufali d’acqua, elefanti, leopardi, orsi, balene. Fragranti giardini di spezie ed orchidee, boschi di mogano, ebano e sandalo. Magnifici hotel coloniali, eco-resorts e hotel-boutique, trattamenti di ayurveda e meditazione. Ventidue parchi, riserve e santuari naturali, otto luoghi dichiarati dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità.
  • QUANDO ANDARE IN SRI LANKA: In Sri Lanka ci sono due monsoni, che rendono il clima umido e piovoso in zone e periodi diversi. Il periodo migliore per visitare l’isola è la stagione secca va da dicembre a marzo nella zona sud-occidentale e sulle montagne, mentre sulla costa orientale va da maggio a settembre.
  • DOCUMENTI: Necessario passaporto con validità di almeno sei mesi, obbligatorio il visto che può essere richiesto online, sul sito www.eta.gov.lk, oppure attraverso le agenzie di viaggio o presso l’Ambasciata dello Sri Lanka a Roma.
  • SALUTE: Se si proviene da un Paese dove la febbre gialla è a rischio trasmissione è obbligatoria la vaccinazione. Per altre vaccinazioni chiedere parere al proprio medico. Lo Sri Lanka non è più un Paese a rischio malaria.
  • LINGUE: Le lingue ufficiali sono il cingalese e tamil, l’inglese è molto diffuso.
  • VALUTA: Rupia dello Sri Lanka.
Top